Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi

Progetto "Giocare in Libertà"

Pubblicato venerdì 14 settembre 2018

Un premio per i cortili delle case che lasciano giocare i bambini

Quanto è davvero a misura di bambini la nostra città e quanto lo sono le case in cui viviamo? I bambini devono per forza andare sempre al parco giochi o hanno possibilità di giocare anche attorno alle case? Le strade sono diventate troppo pericolose per giocarvi, gli appartamenti al piano terra sono spesso dotati di giardini privati che vanno a scapito dello spazio comune, i parchi giochi non sono sempre raggiungibili facilmente. Dove possono quindi giocare i nostri bambini?

Il cortile, come spazio d’incontro per giovani e vecchi è l’obiettivo che si pone quest’iniziativa. “Il parco giochi dovrebbe essere ovunque”, è il motto che ci siamo dati. Ovunque dovrebbe essere possibile giocare con poco, e nel rispetto delle generazioni. Regole chiare danno sicurezza e facilitano la convivenza. Giocando i bambini acquistano competenze per la vita. Il movimento è la base di ogni apprendimento cognitivo, lo stare insieme è la base dello sviluppo sociale di ognuno. Non sono necessari tanti attrezzi per creare un ambiente a misura di bimbi, è sufficiente rispettare i processi di vita degli adulti di domani e lasciare loro uno spazio da gestire e per muoversi.

Ogni anno dal 2003 la Sezione VKE di Bolzano assegna sei premi, messi a disposizione da altrettante ditte, ai cortili privati amici delle bambine e dei bambini.

Termine ultimo per la consegna della candidatura è il 30 settembre.  

Più informazioni: